Autore: Michele T.

“Traccie” di intemperanza

«Se lascio tracce […]» comincia con queste parole una poesia, Non ho fatto niente, che ho scritto qualche anno fa e che ho pubblicato nella mia più recente raccolta, Il cuore in tasca. Voglio precisarlo perché il seguito di questo mio…

Oggi è facile dire Totò

Nel cinquantesimo anniversario della morte del grande attore Ho appreso con piacere nei giorni scorsi da tutti i mezzi di comunicazione possibili che il ricordo di Totò è riuscito a impegnare, nella ricorrenza dei cinquanta anni dalla sua morte, una quantità indefinita…

Giorgio Bárberi Squarotti

È morto qualche giorno fa il poeta, lessicologo, storico della letteratura, dantista Giorgio Bárberi Squarotti. È stato un critico estraneo a tutte le scuole critiche, un accademico estraneo a tutte le accademie. Deve essere per questo che i giornali (quelli di…

Scusate il silenzio

È davvero da molto tempo che non scrivo su questo blog. I miei venticinque lettori non devono pensare però che mi sia dimenticato di loro. È vero piuttosto il contrario: ho pensato al mio pubblico e ho scritto molto e, poiché…

Nonostante tutto, Auguri!

Il solstizio d’inverno e la speranza della luce in un rito del 21 dicembre a Salisburgo Oggi, più o meno a quest’ora (scrivo alle 16.30) o poco più tardi, si svolge a Salisburgo, davanti alla cattedrale, un rito pagano. Vi…

Il mio nuovo libro: La vita dell’isola

La mia nuova raccolta, La vita dell’isola. Poesie a Favignana, uscita nello scorso mese di agosto, riunisce tutti i versi che ho scritto sull’isola d’origine della mia famiglia. Molte di queste poesie le ho già pubblicate in altri libri (La mente irretita, Viaggio all’osteria della…